Gennaio 19, 2021

Parmalat riparte guidata da Franco Tatò

Parmalat è diventata francese. Lactalis, ieri, si è aggiudicata la maggioranza dei consiglieri ,imponendo, tra l’altro, al gruppo di Parma il suo management. Alla guida della nuova Parmalat ci sarà, perciò, il presidente Franco Tatò, che apre così la terza stagione dell´azienda, dopo le brutte vicende inerenti Calisto Tanzi e il risanamento di Enrico Bondi. I Besnier hanno ottenuto il 62,77% dei voti, aggiudicandosi 9 consiglieri su 11. Nel Cda, oltre al presidente Tatò, ci saranno anche il presidente di Lactalis Italia, Antonio Sala, ed altri grandi nomi, come Marco Reboa, Riccardo Zingales, nonché il legale di Lactalis in Italia, Francesco Gatti, Daniel Jaouen e Olivier Savary, ossia il direttore generale e direttore finanziario di Lactalis. Questo Cda avrà una durata annuale in attesa che venga eletto un management definitivo.

Fra pochi giorni, od anche oggi, verrà eletto, invece, il nuovo amministratore delegato, che, secondo voci indiscrete, potrebbe corrispondere alla persona di Antonio Sala, personaggio fondamentale della Galbani e di Lactalis in Italia. Sala, infatti, è un grande conoscitore del mercato alimentare italiano. Il nuovo board di Lactalis potrebbe, ora, già attuare le sue strategie, che sicuramente saranno orientate verso la riorganizzazione delle attività del gruppo, e verso la riduzione delle spese.

Comments

comments