Gennaio 27, 2023

Come investire capitale: consigli e cosa fare

Come investire capitale al meglio? Dopo aver risparmiato per una vita intera, moltissime persone vorrebbero mettere al sicuro il proprio denaro. Un modo per pensare al futuro, non solo il proprio, ma anche quello dell’intera famiglia.

Investire capitale nel modo migliore (e gli errori da evitare)

Investire capitale nel modo giusto significa prima di tutto assicurarsi un’esistenza che sia dignitosa, anche dopo aver preso la pensione. Ma quali sono le regole migliori da seguire per investire capitale?

La prima cosa da fare è definire i propri obiettivi. Questo permetterà di capire quanto denaro si desidera investire e quanto tempo si è disposti ad attendere. Ciò consentirà anche di prevedere nel tempo il livello dei rendimenti. Tutti questi elementi, confluendo insieme, permettono di realizzare il profilo finanziario di chi vuole investire.

L’orizzonte temporale è un altro elemento chiave. Se è di periodo breve solitamente è a basso rischio, mentre se l’investimento è a lungo periodo i guadagni potrebbero essere maggiori. La propensione al rischio rappresenta invece quella parte di patrimonio che l’investitore è disponibile a rischiare. Infine troviamo le aspettative del rendimento che dovranno essere abbastanza realistiche, tenendo conto delle fluttuazioni dei mercati finanziari.

Investire capitale, quali sono i servizi e i prodotti finanziari

Quando si sceglie di investire capitale è importante conoscere e seguire le informazioni finanziarie. Analizzare i dettagli riguardanti i prodotti che vengono acquistati è essenziale per poter investire capitale al meglio, evitando delle brutte sorprese.

La prima cosa da fare è accertarsi che l’intermediario finanziario sia totalmente affidabile. Gli intermediari sono banche e imprese d’investimento che sono autorizzate legalmente, secondo una forma di tutela per gli investitori che è stata stabilita dal famoso Testo Unico della finanza (d.lgs. n. 58 del 1998), la norma principale in questa materia.

L’autorizzazione viene data dalla Banca d’Italia oppure dalla Consob e viene concessa a:

• le società d’intermediazione mobiliare (SIM);

• le banche italiane, Paesi comunitari oppure extracomunitari;

• le società di gestione del risparmio italiane (SGR);

• gli intermediari iscritti all’interno dell’elenco presente nell’art. 106 del Testo Unico bancario;

• le imprese d’investimento sia comunitarie che extracomunitarie;

• gli agenti di cambio che sono iscritti regolarmente nel ruolo unico nazionale legato al Ministero dell’economia e delle finanze.

L’attività degli intermediari si può svolgere presso il domicilio del risparmiatore oppure nella sede degli enti autorizzati. Per tutelare il risparmiatore la normativa prevede che:

• il soggetto abilitato si rivolga a un promotore finanziario che è iscritto all’albo;

• il risparmiatore sia in grado, senza spese entro i 7 giorni, di recedere il contratto.

Cosa bisogna sapere prima di investire capitale

Prima di investire capitale occorre conoscere i prodotti e servizi che si vogliono sfruttare. Ciò che bisogna chiedersi infatti è se l’investimento sia davvero fruttuoso. Considerando, ovviamente, che maggiore è il rendimento potenziale, più alto sarà il rischio.

Le caratteristiche del prodotto che si acquista e le esigenze possono mutare nel corso del tempo, per questo è essenziale seguire con attenzione i propri investimenti, tenendosi informati e leggendo con grande attenzione tutti i documenti forniti dall’intermediario. Possedere un quadro ben preciso sul modo in cui il capitale è stato investito, permetterà di capire se l’investimento è valido.

Investire capitale, gli errori da non fare mai

Ci sono alcuni errori che è necessario non compiere quando si decide di investire il proprio capitale per evitare delle spiacevoli sorprese.

·  Non comunicare le password, i codici oppure altri dati riguardanti l’investimento a nessuno;

·  controlla con attenzione i messaggi per evitare lo spam, tutelandoti al meglio;

·  assicurati che l’investimento sia identificabile con estrema chiarezza

·  leggi i documenti con cura, valutando con attenzione ogni dettaglio.

Comments

comments